LA LEADERSHIP: CONDURRE, NON COMANDARE. L’ESEMPIO DI IVAN ZAYTZEV

Sono state giornate mondiali, di quelle che se non eri al palazzetto stavi incollato alla tv accanto ad altri 3 milioni di persone.

E insieme a loro tifavi, ti emozionavi, esultavi, supportavi.

Così, tra una partita e l’altra della nostra Nazionale, riflettevo sul concetto di leadership.

Il termine leadership, concetto già largamente studiato e descritto nei dettagli sia in contesti sportivi che aziendali, deriva dal verbo inglese to lead, che significa condurre.

Condurre non comandare.

Colui che conduce (con=insieme, ducere=guidare) è colui che ti mostra la strada perché lui per primo intraprende o ha intrapreso quel cammino.