Nicolò, nuotatore agonista, 16 anni e la mamma Anna

Il mondo del coaching mi ha sempre incuriosito, sono cresciuto con dei genitori che mi hanno educato all’idea che la testa comanda sul corpo.Da quando ho conosciuto Giulia, già dopo le prime sessioni assieme a lei ho iniziato a vedere il mondo in modo diverso, ho iniziato a vedere tutto da più prospettive, più punti…

Dettagli

Giulia Picchi, giocatrice di pallavolo di A2

Mi sono rivolta ad un mental coach perché avevo bisogno di una persona che mi aiutasse ad uscire da un periodo negativo dovuto ad un calo di autostima, non credevo più in me stessa e nelle mie capacità. Giulia mi ha insegnato tante tecniche per gestire l’ansia e lo stress ma soprattutto a dirigere la…

Dettagli

Stefano Berlato, allenatore B2 femminile di pallavolo GPS San Vito, finale promozione

Ho chiesto il supporto di un coach per il desiderio di approfondire degli aspetti che mi affascinano e che vanno allenati al pari degli altri (preparazione atletica, lavoro tecnico, studio tattico…). Inoltre, fin dai primi allenamenti, la squadra aveva manifestato la necessità di migliorarsi sotto il profilo comunicativo e della capacità di mettere in campo la…

Dettagli

Giulia, giovane pallavolista e la mamma Letizia

Mi sono rivolta ad un Mental Coach perchè volevo imparare a sfruttare tutte le risorse della mia mente e a dirigerla per migliorare nella vita e nella pallavolo. Infatti penso che oltre alle doti fisiche e tecniche, sia molto importante la mentalità. Con Giulia ho finalmente iniziato a capire come sfruttare le mie potenzialità mentali…

Dettagli

Emanuela Modestino, istruttrice e atleta di equitazione – disciplina Reining

Dopo aver letto qualche libro sul Coaching per migliorare come istruttore di equitazione, ho pensato che forse sarebbe stato meglio riceverlo personalmente! Volevo capirne il funzionamento dall’interno. Ho ottenuto più pragmaticita ed orientamento e tutto questa senza trascurare la parte emotiva ed empatica del mio lavoro. Di Giulia ho apprezzato la semplicità, la correttezza e l’accuratezza…

Dettagli

Emma Ferrari, giocatrice di pallavolo in B1 e il papà Davide

Mi sono rivolta ad un mental coach perchè sentivo che la stagione non stava andando tanto bene, per difficoltà con gli allenatori e con me stessa tornavo a casa dopo gli allenamenti quasi sempre piangendo. Volevo trovare il modo per vivere meglio quella situazione ed uscirne bene, motivata e felice. Senza Giulia non so se…

Dettagli

Réka Karè, ex atleta e istruttrice di vela

Mi interessano la psicologia dello sport e il mental coaching da sempre, da quando ero atleta. Durante il lockdown ho deciso di avvicinarmi all’argomento avendo più tempo libero, ho sentito il bisogno di fare questo percorso per poter svolgere il mio lavoro da allenatrice in maniera più efficace e consapevole.Lavorando con Giulia ho conosciuto e…

Dettagli

Vittoria Niccoli, 16 anni, atleta di pallavolo e mamma Lucia

Il mio carattere in generale e in particolare l’atteggiamento in campo sono stati dei fattori che mi hanno sempre impedito di fare le cose al meglio. La paura di sbagliare e il giudizio degli altri mi assalivano e non riuscivo mai a dare il massimo in una mia performance per questo. Era da tempo che seguivo…

Dettagli

Luvi Morasso, campionessa italiana 2020 di salto ad ostacoli

Spesso dopo gli allenamenti non andati come speravo mi sentivo scoraggiata, delusa da me stessa, demotivata. Sentivo eccessivamente la pressione della gara e questo stato d’ansia sembrava comprometterne l’esito finale. Non riuscivo mai a metabolizzare una sconfitta o una delusione, me le portavo dietro per troppo tempo. Mi sono resa conto che non mi stavo…

Dettagli

Martina Otta, atleta di serie B di pallavolo

Ciò che mi ha spinto a rivolgermi ad un mental coach è stata la voglia di superare i miei limiti e di abbattere gli ostacoli che mi auto-prefissavo inconsciamente prima di scendere in campo. I risultati che sto ottenendo da questo percorso sono notevoli: sto riscontrando molta più fiducia in me stessa e nei miei…

Dettagli